#supersalone un nome che si è rivelato di buon auspicio per l'edizione del Salone del Mobile 2021




A conclusione rassegna possiamo davvero scrivere solo parole positive, lasciando alcune immagini raccolte durante i giorni del supersalone : nelle ipotesi del curatore Stefano Boeri la manifestazione avrebbe dovuto dovuto essere un'edizione speciale e che si sarebbe fatta ricordare, evviva !

Il supersalone per gli operatori di settore è stata l'occasione per rivedersi . Ma non solo .

Le aziende che hanno partecipato si sono impegnate a favore di una comunicazione corale,

ciascuna con le proprie opportunità e carattere, per trasferire un messaggio positivo e di fiducia.

Oltre il mercato domestico.

Il format generale, pensato come una grande biblioteca del design, ha proposto al visitatore ampi boulevard che ai lati hanno accolto le proposte delle aziende - circa 450 espositori -

è emersa rinnovata attenzione e cura per gli spazi dell’abitare contemporaneo.

La scenografia , quasi nascosta nonostante il format di base , ha armonizzato le novità di prodotto delle aziende, i prodotti storici, le icone design proposte con mostre dedicate.

Approfondimenti ulteriori sul tema design e architettura con talk e cinematografia #mdff.

supersalone , una maglia espositiva fluida e dinamica che ha permesso di navigare liberamente all’interno di un enorme archivio, nazionale e internazionale, della creatività, dell’eccellenza e del saper fare !






















































Seguimi sui social
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Twitter Social Icon
Tag Cloud